Che cos'è il Marketing Conversazionale? La guida completa dalla A alla Z

Marketing Conversazionale

Che cos’è il Marketing Conversazionale?

Detto in modo semplice, il Marketing Conversazionale è un metodo per interagire coi visitatori del tuo sito web e coi tuoi follower sui social convertendoli in contatti tramite un dialogo con loro (solitamente tramite messaggi).

Il Marketing Conversazionale è il modo perfetto per mettere a frutto le strategie di Inbound Marketing di cui ho parlato in questo articolo. 

Perché mette il focus sulle esigenze dell’utente tramite una conversazione uno a uno personalizzata. 

Perciò si differenzia in modo netto dalle classiche comunicazioni mono-direzionali, che dai brand vanno verso l’utente. 

Come una strada a senso unico.

Il Marketing conversazionale ambisce a creare una relazione con gli utenti:

  • creando un rapporto personale e di fiducia grazie alle conversazioni 
  • rendendo l’esperienza di acquisto quanto più semplice e lineare possibile.
 
Ciò non significa che il marketing conversazionale debba sostituire le inserzioni a pagamento e l’advertising (qui trovi una guida dettagliata sui principali KPI da tenere sotto controllo quando fai Facebook advertising)
 

Deve piuttosto muoversi in modo parallelo. 

Indice dei Contenuti

Il Marketing moderno ha qualche problema...

Parliamoci chiaro: il marketing moderno ha più di qualcosa che non va.

Difatti la maggior parte dei brand e delle aziende perde una quantità esagerata di tempo per rincorrere nuovi clienti e creare nuovi contatti (spesso senza successo).

Brucia decine o centinaia di migliaia di euro in campagne pubblicitarie che spesso e volentieri non funzionano e non portano alcun risultato.

Oggi bisogna fare un piccolo ma determinante shift, iniziando a ragionare in modo diverso.

Concentrandosi esclusivamente su quel 20% di azioni che portano l’80% dei risultati.

Tramite questo articolo voglio proprio condividere con te tutte le dritte di cui avevi bisogno per rendere più efficace d’ora in avanti la tua attività di Marketing.

È di fondamentale importanza per ogni business creare una strategia grazie alla quale generare contatti in modo costante.

Tuttavia non è sufficiente.

Infatti dobbiamo essere in grado di focalizzarci su coloro che hanno un livello di engagement superiore col nostro business.

In modo da instaurare un rapporto di empatia con loro.

Tutto questo è possibile grazie al Marketing Conversazionale.

Grazie al Marketing Conversazionale i brand sono in grado di far avanzare gli utenti attraverso il proprio funnel tramite conversazioni uno a uno.

I messaggi non sono un luogo dove bombardare i tuoi utenti con continue comunicazioni di vendita.

Personalmente uso il Marketing Conversazionale da diversi anni usando sempre quanta più fantasia possibile, mettendo al centro della conversazione il valore che posso trasmettere all’utente.

Infatti il mio obiettivo primario è quello di fare in modo che le persone interagiscano (magari investendo parte del mio tempo per rispondere manualmente).

La vendita diventerà solo una conseguenza della cura del cliente (anche prima che lo diventi) e della risposta alle sue domande e ai suoi dubbi.

Tuttavia non è finita qui.

Un altro aspetto spettacolare del marketing conversazionale è la possibilità di supportare i clienti anche post acquisto. 

Insomma: il “trucco” è semplice

Usare i benefici delle automazioni del business online, mescolandole coi principi fondamentali del business offline.

Iscriviti alla Newsletter

Una mail a settimana, ogni Lunedì alle 8 (niente Spam).  I migliori contenuti a tema Vendita, Marketing, Funnel e Automazioni,Produttività.

Cos'è esattamente il Marketing Conversazionale?

L’obiettivo primario del marketing conversazionale sta nel far sentire speciale l’utente grazie a una esperienza personalizzata. 

Uno a uno.

Inizialmente è semplice riuscire a stare dietro a tutte le conversazioni in modo manuale.

Tuttavia col tempo e col numero crescente di clienti e follower sui Social, questo diventa impossibile.

In questi casi, suggerisco la stessa cosa che faccio io.

Ovvero utilizzare il chatbot in modo trasversale.

Lasceremo che il chatbot risponda a domande standardizzate e preimpostate, mentre noi risponderemo personalmente a tutte quelle domande per cui è necessario l’intervento umano.

Perché le risposte del Chatbot hanno un grande livello di personalizzazione, grazie ai dati raccolti e al livello del funnel in cui la persona si trova.

Inoltre ci permette di essere tempestivi ma anche di avere un alto livello di personalizzazione. Un sogno sia per i clienti che per i brand.

Modalità che trovo semplicemente perfetta. 

5 benefici chiave del Marketing Conversazionale

Oggi ogni utente si aspetta di avere un’esperienza personalizzata.

Non solo. 

Tutti noi vogliamo ottenere le risposte di cui abbiamo bisogno nel minor tempo possibile.

Questa è la pura e semplice verità.

Per fortuna, i chatbot sono gli strumenti perfetti per far ottenere questo grande beneficio ai nostri utenti e contemporaneamente rendere il nostro business migliore ai loro occhi.

Senza stress per noi e offrendo loro una esperienza piacevole.

In questo paragrafo ho raggruppato quelli che secondo la mia esperienza sono i 5 benefici chiave del marketing conversazionale. 

Non solo sono benefici per la tua attività, ma si riflettono anche sull’esperienza dei tuoi utenti.

  • Aumento dell’engagement degli utenti
  • Aumento del numero di contatti qualificati
  • Aumento del numero di vendite
  • Offrire un maggior supporto ai clienti.
  • Automatizzazione
 

Andiamo a vederli nel dettaglio.

Aumento dell'engagement

  • Vuoi un livello di engagement più alto per i tuoi profili social?
  • Vuoi un livello di engagement più alto per il tuo sito web?
  • Vuoi un livello di engagement più alto per il tuo e-commerce?

Il marketing conversazionale può esserti di grande aiuto in tutti questi casi.

Perché?

Perché le conversazioni sono in grado di trasformare utenti che scrollano passivamente il feed del proprio profilo social, il tuo sito web o il tuo e-commerce in utenti attivi e, in futuro in promotori del tuo brand.

Ti faccio un esempio tanto semplice quanto calzante.

Ho condiviso sul mio profilo Instagram un post carosello in cui parlo, appunto, dei benefici del marketing conversazionale. 

Per prima cosa ho cercato di renderlo interattivo, con una Call To Action chiara nella prima slide.

Successivamente ho alzato il livello di interattività.

Infatti commentando il post l’utente riceve una conversazione bonus personalizzata su Instagram.

Puoi andare al post cliccando qui in modo da provare direttamente coi tuoi occhi quello di cui ti sto parlando.

Questo è un esempio molto semplice.

L’unico limite a ciò che è possibile realizzare è semplicemente la fantasia.

Qual è il senso?

Il senso è che se offri alle persone un valido motivo per interagire con te, è molto più probabile che lo facciano.

Inoltre, grazie al marketing conversazionale, diventa molto più semplice trasformare la conversazione in una conversazione multi-canale.

Una conversazione multi canale ci permette di raggiungere i nostri utenti su Instagram, ma non solo. 

Anche su Facebook o su Telegram.

Oppure ancora via Mail o tramite il classico SMS.

Si, lo so, è fantastico. 

Se ancora non sai come strutturare la tua strategia di Marketing Conversazionale, clicca qui per fissare la tua consulenza gratuita e iniziare subito.

Aumento dei contatti qualificati

Ottenere un numero più alto di interazioni è fantastico. 

Tuttavia non è sufficiente. 

Quello di cui ogni business è alla costante ricerca di contatti.

Attenzione: non abbiamo bisogno di TUTTI i contatti.

Se siamo un e-commerce che vende articoli per appassionati di basket, probabilmente gli appassionati di altri sport non interessati al basket non sono i nostri contatti ideali.

Ecco perché il nostro obiettivo è trovare contatti qualificati.

I contatti qualificati sono tutti coloro che sono più propensi ad acquistare i nostri prodotti o servizi perché già interessati.

Grazie al marketing conversazionale possiamo raccogliere dati utili e strategici per comprendere se il nostro nuovo contatto è solo un semplice curioso a cui piacciono i nostri contenuti o è effettivamente interessato a compiere lo step successivo.

Cioè è un contatto qualificato.

Generare un maggior numero di vendite

Per esperienza posso affermare che i chatbot aiutano a generare più vendite. 

Offrono la possibilità di rispondere in tempo reale ai dubbi del cliente che si trova sul nostro sito o sul nostro profilo social

Riflettici un attimo. 

L’ultima volta che ti sei trovato su un e-commerce o su un sito web, stavi per completare il tuo acquisto ma avevi un ultimo dubbio da risolvere, che cosa hai fatto?

Hai inviato una mail o hai immediatamente cliccato sul testo della chat in tempo reale?

Personalmente scelgo SEMPRE la seconda opzione. 

Tu?

Quella semplice azione consente di aumentare il tasso di conversione del sito web o dell’e-commerce.

Perché consente di ottenere l’ultima risposta di cui l’utente ha bisogno e lo fa proseguire senza altri dubbi verso il proprio acquisto.

Questa è solo la punta dell’iceberg.

  • Il Chatbot permette di inviare offerte personalizzate
  • Il Chatbot permette di inviare comunicazioni personalizzate in base al prodotto o ai prodotti acquistati
 

E sono conversazioni uno a uno! 

L’utente avrà la percezione che quell’offerta o quel messaggio siano totalmente dedicati a lui o a lei.

Offrire un maggiore supporto ai clienti

Un errore che vedo fare fin troppo spesso è quello di dedicare tutto il tempo e le energie a fare in modo che qualcuno diventi nostro cliente.

In questo i chatbot ci aiutano alla grande.

Ci aiutano a instaurare conversazioni istantanee coi nostri futuri clienti.

Tuttavia è di fondamentale importanza imparare a focalizzarsi anche su chi cliente già lo è.

  • Perché ha bisogno di supporto post-acquisto
  • Perché vuole interagire in modo sincero e naturale con noi o con il nostro brand
  • Perché vuole raccontarci la propria esperienza con il nostro prodotto o il nostro servizio.

Il chatbot installato sul mio sito web e sui miei profili social ha (anche) questo obiettivo.

Rimanere in contatto con le persone. 

Anche se il nostro business è esclusivamente online, farà in modo che abbia un lato più umano e personale è qualcosa che ci farà emergere dalla massa.

Se invece il nostro business è offline, comunicare regolarmente online coi nostri clienti significa che aumenteremo le probabilità che sceglieranno nuovamente noi quando ne avranno la necessità.

È possibile automatizzarlo

Oggi come oggi sembra che il sogno di chiunque sia quello di avere un business automatico.

Che si gestisca con un paio di click e nulla più.

Tuttavia la realtà è molto diversa da questa pura utopia.

Quello che è possibile fare è automatizzare certi processi in modo che siano attivi 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Tenendo presente che anche i processi automatici vanno tenuti sotto controllo e ottimizzati.

Detto questo, il Marketing conversazionale si presta in modo perfetto ad essere automatizzato.

Certe conversazioni possono infatti essere gestite in modo totalmente autonomo dal nostro Chatbot.

Tuttavia l’approccio che preferisco è quello ibrido. 

Nel momento in cui il chatbot non può fornire le risposte giuste, mi piace poter intervenire manualmente nella conversazione in modo da fornire tutto il supporto e le risposte nel minor tempo possibile mantenendo alta la qualità delle risposte che l’utente riceve.

Per approfondire

Ecco alcuni libri che ti aiuteranno ad ampliare l'argomento trattato in questo articolo. Fai click per visualizzarli su Amazon

Spunti operativi e pratici

Nei paragrafi precedenti abbiamo capito che è possibile rendere automatiche alcune conversazioni.

Quali sono le prime azioni che il nostro chatbot può fare per noi e per il nostro business?

Ci tornerò in un articolo dedicato in cui lo approfondirò in modo ancora più dettagliato, tuttavia qui sotto puoi farti un’idea su ciò che il tuo Chatbot può fare per te. 

Pianificare le Conversazioni

Cosa intendo?

Intendo che in base alla fase del funnel in cui l’utente si trova, cambierà il nostro modo di rapportarci, le domande che gli faremo e ciò che gli mostreremo del nostro brand.

Personalizzando maggiormente la sua esperienza.

Approccio personale e informale

Ricorda: anche se gestiamo alcune conversazioni tramite il chatbot, sono pur sempre messaggi.

Mantieni il tono personale, semplice e informale. 

Simula una conversazione che terresti con una persona che conosci.

Nonostante le persone sappiano di conversare con un chatbot, preferiscono che abbia un tocco umano.

Dare il benvenuto ai nuovi utenti

Per gli utenti, sia nuovi che di ritorno, il chatbot può essere una guida costante.

Che da loro una mano se cercano qualcosa di specifico o, semplicemente, si perdono.

A differenza di un popup statico, è possibile far diventare la conversazione con il chatbot sempre più personalizzata mano a mano che l’utente interagisce con lui.

Fare Lead Generation

La Lead Generation è un altro di quei compiti che il nostro Chatbot è in grado di assolvere alla perfezione.

Soprattutto se in cambio dei dati di contatto forniamo all’utente un fantastico Lead Magnet (o uno sconto personalizzato).

Che gli verrà consegnato sempre dal Chatbot. 

Promozione di prodotti e offerte

Il Chatbot può vendere?

Certo!

Ecco perché tra le sue funzioni non può assolutamente mancare quella di vendita. 

Potremo dargli il compito di segnalare nuovi prodotti, offerte o scoutistiche particolari.

Raccolta di Feedback

Quando gli utenti si affezionano a un brand e sanno anche di poter conversare in modo diretto, sono più propense a fornire i propri feedback.

I feedback sono utilissimi per qualsiasi azienda.

Servono sia a fornire un migliore servizio per chi già è cliente sia per migliorare i prodotti e servizi per i clienti futuri.

E magari per farci venire qualche nuova idea per i prossimi prodotti.

La chat è una miniera d’oro per chi la sa sfruttare al massimo.

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto tutti i benefici chiave derivanti da una buona strategia di Marketing Conversazionale. 

Abbiamo anche visto i motivi per cui è estremamente importante iniziare ad applicarla già da oggi per costruire una relazione col tuo pubblico e i tuoi clienti potenziali.

Infine, abbiamo visto alcuni suggerimenti pratici e operativi su come metterla in pratica fin da subito in modo semplice.

Per iniziare a metterla in pratica assieme, fissa un appuntamento con me CLICCANDO QUI.

Noi ci vediamo alla prossima guida.

Un abbraccio,

Antimo

Ogni Lunedì alle 8 (niente Spam).
I migliori contenuti a tema Vendita, Marketing, Produttività.